Storia

La cantina Ponte unisce i migliori viticoltori
del Veneto da oltre 70 anni.

Ponte nasce nel 1948 dalla tenace volontà e ambizione di un piccolo gruppo di viticoltori che unì le proprie forze per affrontare i difficili anni del dopoguerra e della ricostruzione. Attualmente l’azienda vinicola conta 1.000 famiglie di viticoltori per 2.500 ettari di terreno distribuiti in tutto il Veneto.

Oggi siamo sempre più un punto di riferimento per tutti i contesti in cui operiamo, tanto sul fronte produttivo, quanto sul piano sociale, ambientale e territoriale.

Da sempre mettiamo al centro le persone: il cuore dell’azienda sono coloro che ogni giorno lavorano con passione, come una grande famiglia. L’impegno costante di tutti è fondamentale per offrire ai nostri clienti solo vini di alta qualità, divulgando i valori di Ponte e della terra veneta in tutto il mondo.

LA STORIA DEI VITICOLTORI PONTE

1948

7 SETTEMBRE
12 soci fondatori

1955

16 MAGGIO
Inaugurazione nuova sede
a Ponte di Piave

1987

Nasce
Viticoltori Ponte Srl

1995-96

Fusione con la Cantina
Trevigiana di Villorba e Eraclea

2001

Acquisizione
Cantina di Caposile

OGGI

La cantina Ponte
unisce i migliori viticoltori
del territorio veneto

Territorio

Valorizziamo il Veneto, nostro territorio.


Oltre 2.500 ettari di vigneti

si estendono in un vasto territorio dalle pendici del Montello, lungo il corso del Piave, sino alla sua foce. Un tempo queste terre appartenevano alla Repubblica Serenissima di Venezia. Le suggestioni di questo affascinante passato riecheggiano ancora oggi tra vigneti e boschi punteggiati di tranquille cittadine e antichi borghi.

Tra il mare della riviera adriatica

e le alture delle Prealpi della zona di Conegliano, i nostri vigneti crescono rigogliosi da tenaci argille e leggere sabbie tipiche del Piave, che determinano standard pedologici ottimali, in un clima particolarmente favorevole alla coltivazione di viti, caratterizzato da ideali escursioni termiche e giusta piovosità.

La composizione dei vitigni vede la netta prevalenza delle uve a bacca bianca, tra cui primeggiano la DOC Prosecco (base Glera) e la DOC Pinot Grigio delle Venezie, seguiti da Chardonnay e Manzoni. Tra le uve a bacca rossa i principali vitigni sono il Merlot e il Cabernet, oltre alla tipica varietà autoctona dell’area del Piave, il Raboso.

Sin dall’atto costitutivo i padri fondatori

hanno rivolto lo sguardo all’altissimo valore sociale che la cantina avrebbe rappresentato nella promozione delle attività culturali, ricreative e sportive.
Ancor oggi l’impegno nella valorizzazione del contesto sociale e territoriale si concretizza nel supporto di numerose iniziative locali e nazionali atte a promuovere gli stessi ideali di etica, rispetto, passione ed impegno. I prossimi traguardi di Ponte sono rivolti alla sua affermazione nei mercati internazionali, sicuri che gli ideali che ci hanno ispirati possano essere la chiave di futuri successi.

Qualità certificata

Da radici solide nascono le uve migliori.

Importanti certificazioni nazionali e internazionali garantiscono l’alta qualità dei nostri vini. Abbiamo ottenuto la prestigiosa certificazione FSSC 22000, che garantisce la qualità di tutto il processo produttivo e di imbottigliamento. Garantisce inoltre gli standard di sicurezza agroalimentare di tutti i processi lungo la filiera.

Le nostre etichette di produzione biologica, hanno ottenuto il Certificato di Conformità dall’Organismo di Controllo e Certificazione Suolo e Salute.

Tutti i nostri prodotti sono inoltre certificati BRC (British Retail Consortium) e IFS (International Food Standard), gli altissimi standard sviluppati dalla distribuzione europea per qualificare i propri fornitori secondo i requisiti di qualità, sicurezza e conformità alle norme che regolano il settore agro-alimentare.

RISORSE

Tutto il profumo dei vini bianchi, vini rossi e rosati. Dal grappolo d’uva alla bottiglia.

Tutte le operazioni di vinificazione sono effettuate mediante tecnologie d’avanguardia, atte alla trasformazione delle uve in pregiati vini che ne salvaguardano l'integrità, i profumi e la tipicità.

Attualmente Viticoltori Ponte vanta quattro punti di raccolta e vinificazione, ciascuno dotato di tecnologie di trasformazione delle uve e di un’ampia enoteca, dove è possibile acquistare l’intera gamma dei vini prodotti.

La Cantina Basso Piave a Eraclea e la Cantina di Caposile, entrambe in provincia di Venezia, mentre nella provincia di Treviso troviamo la Cantina Trevigiana di Villorba e la sede principale di Ponte di Piave dove è inoltre presente l’impianto d’imbottigliamento.

Il rinnovato impianto di pigiatura garantisce una migliore valorizzazione delle uve e un prodotto finito più raffinato che esalta le caratteristiche organolettiche delle uve conferite.

Dopo la vinificazione, una piccola selezione di vini viene affinata in barriques di rovere francese, le basi spumanti vengono conservate sulle fecce fini in vasche di acciaio termo condizionate, mentre i vini correnti sono conservati in vasche di cemento.

Le cantine conducono vinificazioni in bianco, in rosso e in rosato, i cui profumi vengono preservati grazie a fermentazioni a temperature controllate.

Tradizione vinicola e innovazione nel rispetto della natura.

Questo è il segreto delle nostre uve. Orgogliosi delle nostre radici e delle nostre tradizioni, proteggiamo il nostro passato con uno sguardo sempre rivolto al futuro. Rispettiamo la terra con un’agricoltura equilibrata, grazie all’impiego di tecnologie per la vinificazione innovative.

Il vino Ponte è simbolo di correttezza, rispetto, cura, attenzione, tutela dell’ambiente e del capitale umano.

NEL NOSTRO STABILIMENTO UN MODERNO IMPIANTO FOTOVOLTAICO GARANTISCE IL 45% DELL’INTERO FABBISOGNO ENERGETICO.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità!